FANDOM


Crowley
Crowley3
Nome
Crowley
Data di nascita
Sconosciuta
Luogo di nascita
USA (Presumibilmente)
Parenti
Sconosciuti
Professione
Sconosciuta (XBOX360/PS3/PC)
  • Capo della setta dei Neo Alchimisti (PS2/Wii)
Altezza
Sconosciuta
Peso
Sconosciuto
Capelli
Bianchi
Occhi
Azzurri
Segni particolari
Grande conoscenza della vita di Carnby
Comparse
Doppiatori Flag of Italy.svg
Claudio Colombo (Xbox360/PS3/PC)
  • Marco Balzarotti (PS2/Wii)

Crowley è un criminale apparso in Alone in the Dark: Inferno dove ricopre il ruolo di uno degli antagonisti. E' doppiato da Chris Phillips in lingua originale, mentre da Claudio Colombo (nelle versioni PS3,PC e Xbox360) e da Marco Balzarotti (nelle versioni Wii e PS2) in italiano.

CaratteristicheModifica

Dal carattere apparentemente freddo e controllato, Crowley è a capo di alcuni criminali il cui scopo è ottenere la Pietra Filosofale. Questo obiettivo diviene la sua priorità assoluta, rendendolo disposto a liberare il demone ivi racchiuso pur di riuscirci e lasciandolo assolutamente indifferente alla devastazione che ciò comporta o alla morte dei suoi stessi collaboratori. Non sono chiari i motivi che lo spingono a desiderare così ardentemente la Pietra, si suppone che sia per la sua capacità di donare la lungavita a chi la indossa, tuttavia in un dialogo con Carnby, Crowley stesso afferma che "la Pietra merita di più di quella ridicola profezia" e "...io sono nato per avere quella Pietra", lasciando intendere che consideri la profezia come uno spreco delle facoltà della Pietra. Minacciando Theophile Paddington dice che egli sia l'unico in grado di dirigere il potere della Pietra, aggiungendo che diverrà il Portatore di Luce (facendo quindi pensare che Crowley voglia far sì che il demonio si reincarni in Theo). Non viene chiarito nemmeno se si tratti di una ricerca personale o se lavori per un'organizzazione più vasta. Si dimostra tuttavia disposto ad utilizzare qualunque mezzo pur di raggiungere il suo scopo, compresi il ricatto e l'omicidio.

BiografiaModifica

Si conosce poco della vita di Crowley. Alcune fonti indicano che sia nato a fine 1800, il che suggerisce che Carnby abbia sottratto la Pietra Filosofale proprio a lui, tuttavia pochi elementi confermano questa tesi. Cosciente dei poteri della Pietra Crowley ha dato la caccia ad Edward Carnby, l'attuale portatore, per gran parte del ventesimo secolo (Crowley stesso fa riferimento ad un inseguimento fallito in Cina, presso il santuario Wolong, ma non è chiaro quando sia accaduto) e che sia a conoscenza di molti episodi della vita del detective durante la possessione della Pietra. Non essendo riuscito a catturare Edward, Crowley scopre l'identità dell'allievo del detective: il sovrintendente del museo di Central Park, Theophile Paddington, probabilmente l'unica persona capace di rimuovere la Pietra dal detective. Un mese prima dei fatti narrati in Alone in the Dark: Inferno, contatta l'anziano spacciandosi per il rappresentate di un'importante organizzazione internazionale interessata a nuove possibilità d'investimento. Propone di aiutare finanziariamente la ricerca che Theo svolgeva sulla storia del parco newyorkese e sulla correlata "Via della Luce", facendo perno sul fatto che l'università che supportava Paddington si sia rivelata ben poco interessata a tale ricerca. Al rifiuto di quest'ultimo Crowley perde la pazienza arrivando a minacciarlo direttamente. Una volta riuscito a catturare finalmente Edward, il criminale ricatta l'anziano affinché esorcizzi la Pietra liberando il demone lì confinato così da poterla separare dal detective, dandogli appuntamento in un hotel nel Midwest di New York. Il rituale funziona ma dal corpo di Carnby si liberano delle crepe viventi, manifestazione di Lucifero, che iniziano a devastare l'intera città.

Alone in the Dark: InfernoModifica

Non avendo più bisogno di Carnby, Crowley affida ad uno dei suoi sicari, Scoff, il compito di condurre il detective sul tetto dell'edificio ed ucciderlo mentre lui e l'altro criminale, Hammet, portano via Theo. Mentre sono in un ascensore i due criminali ed il loro ostaggio vengono attaccati da una crepa che divora Hammet e fa precipitare l'intera cabina. Crowley sopravvive alla caduta ma perde di vista Theo, così preferisce allontanarsi dall'hotel, oramai distrutto dalle crepe. Successivamente individua Carnby (riuscito a sopravvivere ma rimasto senza memoria) assieme alla gallerista Sarah Flores e Theo, e li segue sino a Central Park ove l'anziano sovrintendente del museo si spara alla testa dopo aver consegnato la Pietra ad Edward. Decide allora di contattarlo tramite il cellulare di Theo e cerca in diverse occasioni di convincerlo a consegnargli l'artefatto, schernendolo per la sua amnesia e dandogli alcune frammentarie informazioni sulla sua vita e sulla profezia correlata alla Pietra. Il detective tuttavia gli rimane ostile costringendolo a contattare un'altro collaboratore a bordo di un elicottero. Quando Edward esce dal Museo di Central Park e cade in un fossato pieno di un liquido oscuro (timoroso della luce ma capace di divorare qualunque cosa) Crowley gli salva la vita proteggendolo con il riflettore dell'elicottero, e lo costringe a consegnargli la Pietra. Senza altra scelta, Carnby sale a bordo del mezzo e cerca di estorcere informazioni al criminale, minacciando di gettare l'artefatto. Il dialogo tra i due viene interrotto dall'arrivo di una mostruosa creatura partorita dalle crepe: la Madre Vampirz, la quale abbatte l'elicottero con la sua mole, facendolo precipitare. Crowley riesce nuovamente a salvarsi e raggiunge il museo ove cattura Sarah Flores (rimasta lì per creare la serratura alla Porta di Lucifero e per esaminare i documenti di Theo). Il criminale si trova di nuovo faccia a faccia con Edward, appena giunto dopo aver percorso la Via della Luce, e cerca di ricattarlo per ottenere l'oggetto dei suoi desideri. Il detective però non si lascia incantare e, con un preciso colpo di pistola, uccide Crowley.

Versione PS2/Wii Modifica

Nelle versioni PS2 e Wii Crowley viene chiamato Mr. Bungle, ed il suo ruolo è molto più secondario benché venga lasciato intendere che lavori o sia a capo di una setta nota come i Neo Alchimisti. Dopo essere sopravvissuto al crollo dell'ascensore nell'hotel di New York, contatta altri sicari con i quali raggiunge il Castello Belvedere a Central Park ed insegue Edward e Peter Green (studente ed amico di Theophile Paddington) in auto. I due riescono però a seminarli e a raggiungere Fort Fish, ove inizia il Sentiero di Luce. Peter tuttavia preferisce attendere fuori ove viene raggiunto dai Neo Alchimisti e presumibilmente ucciso. Non è noto quale sia il fato di Crowley/Mr. Bungle.

CuriositàModifica

-Il suo nome di battesimo è sconosciuto, tuttavia il cognome Crowley richiama il noto occultista britannico Aleister Crowley, più volte citato nel primo capitolo della serie. Alcuni fan hanno ipotizzato che il personaggio e l'occultista siano la stessa persona e che Crowley sia riuscito ad superare la soglia dei cent'anni grazie al possesso della Pietra Filosofale. Ad avallare questa tesi vi è una certa somiglianza estetica tra i due personaggi, tuttavia non vi sono conferme ufficiali.

-Durante l'ultimo incontro con Crowley se si attende troppo per sparargli o non lo si colpisce questi sparerà ad Edward, uccidendolo.

-Nelle versioni PS2 e Wii viene accennato al fatto che Crowley è a capo di una setta di Neo Alchimisti, tuttavia ciò non è mai menzionato nelle altre versioni.

-Il suo aspetto ricorda vagamente quello di Christophet Lamb, antagonista di The New Nightmare.

GalleriaModifica

  • Crowley
  • Crowley
  • Crowley
  • Crowley in elicottero
  • Crowley
  • Crowley
  • Crowley
  • Crowley
  • Crowley spara ad Edward
  • Crowley ucciso da Edward
  • Crowley morto
  • Crowley morto
  • Modello Crowley
Alone in the Dark: Inferno

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale